Notizie e aggiornamenti sul Marketing & il Customer Relationship Management

E-commerces Strategies 2016: i 7 Vizi Capitali dell’eCommerce

Al via a Dicembre l’evento organizzato da Studio Cappello per parlare dei vizi che sempre più riguardano l’e-commerce e come le aziende possono trasformarli in virtù. L’iscrizione è gratuita

i-7-vizi-capitali-dell-ecommerceCommerce e eCommerce sono ormai lo stesso. ll consumatore decide prodotti e luoghi, si confronta, valuta, mentre il mobile cambia stili di vita. Multicanalità è prassi ed è parte del processo di acquisto. Eppure ancora tanti vizi rallentano il decollo degli eCommerce. Come trasformarli in virtù? Se ne parla alla 4° edizione di E-commerce Strategies, il 14 dicembre, Fiera di Vicenza. A E-commerces strategies 2016, il prossimo 14 dicembre, si parlerà di vizi.
Anzi de I 7 Vizi Capitali delI’eCommerce, quelli in cui incorre quasi inevitabilmente un’azienda che voglia aprire o abbia già avviato uno store online. L’evento, organizzato da Studio Cappello, Web Marketing Agency, e ormai consacrato alle strategie di vendita online, quest’anno conta molte novità:

  • nuovo format: player di settore e workshop formativi;
  • nuova location: l’evento si terrà il 14 dicembre a Vicenza, nella prestigiosa Sala Palladio del Vicenza Convention Center;
  • diversi spazi espositivi: ci saranno momenti di incontro vis-à-vis coi nostri partner e tanti workshop di approfondimento;
  • nuovi pubblici: da quest’anno E-commerce Strategies apre anche alle agenzie;
  • nuovo look e nuovo stile: qualità con un tocco di giocosa ironia.

Il processo d’acquisto è definitivamente cambiato

ll consumatore può decidere e preferire prodotti o negozi con maggior facilità, e il mobile ha cambiato il modo di percepire e vivere il mondo. eCommerce e Commerce sono la stessa cosa. I consumatori si confrontano facilmente con esperienze di acquisto di altri, valutando prodotti, prezzi, servizi, eshop e negozi (fisici). Ci si muove tra marketplace, aggregatori, intermediari, facilitatori, influenzatori. La multicanalità è la prassi che vede l’acquirente passare dal negozio fisico al mondo offline spostandosi di device in device (pc e mobile) al variare della fase nel processo di acquisto.
In tale scenario quali sono i vizi che rallentano il decollo degli eCommerce? E come trasformarli in virtù? Insomma, come trarre il meglio per il proprio eCommerce? A spiegarcelo relatori di spicco, scelti tra i protagonisti del settore, che ci sveleranno:

  • i 7 vizi capitali dell’eCommerce, ossia gli errori da evitare quando si vuole realizzare o già si possiede uno store online;
  • le 7 virtù dell’eCommerce, ovvero le soluzioni per un eCommerce di successo.

Nomi virtuosissimi tra i quali Google, Selligent, CLERK.io, Highstreet.io, Prestashop, Clustin, Cervato Law & Business, Adviva, CST – Logistica e Trasporti, AdMingle, SMC Consulting, AW Lab, WMR Academy, Studio Cappello.

PROGRAMMA, RELATORI E ABSTRACT DEGLI INTERVENTI

Presentazione del programma
Andrea Cappello
CEO – Studio Cappello, Ewolfer
Il processo d’acquisto è definitivamente cambiato Commerce e eCommerce sono ormai lo stesso. ll consumatore decide prodotti e marketplace, valuta, si confronta, si muove tra aggregatori, intermediari, facilitatori, influencer, mentre il mobile cambia gli stili delle nostre vite. Multicanalità è prassi: passare dall’online all’offline di device in device (pc e mobile) fa parte del processo di acquisto. In tale scenario quali i vizi che rallentano il decollo degli eCommerce? E come trasformarli in virtù?

INVIDlA
“ll mio concorrente ha un eCommerce. Lo faccio fare anch’io, molto più glam! Tièl” L`invidia è uno dei vizi peggiori perché logora e offusca la mente: aprire un eCommerce solo perché lo fa la concorrenza è un errore mostruoso. Al contrario, pianificare la propria presenza online sapendo che online e offline sono parti di un’unica esperienza d’acquisto è fondamentale. Così come è  fondamentale avere una Value Proposition unica che ci faccia preferire ai concorrenti. eCommerce e Commerce sono la stessa cosa. Net Retail e Omnicanalità sono la realtà in cui viviamo.

Federico Gasparotto
eCommerce & Digital Evangelist
Far emergere la Value Proposition per vincere facile
Cos’è realmente la Value Proposition e dove/come/quando/perché va sviluppata?
Maryam Monazam
Business Strategist & Startup Advisor, Ewolfer
Dalla Value Proposition al Branding: omnicanalizziamo la Brand Experience
Brand e internet: un percorso che passa per l`omnicanalità, la capacità di comprenderla e di apportare i dovuti cambiamenti alle strategie aziendali e al nuovo modo di fare marketing: la digital transformation.

GOLA
“Finalmente ho l’eCommerce: vendo, svuoto tutto e realizzo subito!” Se pensi veramente che vendere sia così facile e stupido, accomodati nel girone degli allocchi. Il nuovo processo d’acquisto impone alle aziende di entrare in contatto diretto col cliente, seguirlo, coccolarlo. Per avere successo devi capire cosa cerca, quali le sue abitudini, quali i suoi comportamenti. Devi personalizzare la sua esperienza per renderla unica. E creare la tua Unique Value Proposition.

Gian Musolino
Country Manager – Selligent
Strategie e strumenti per |’analisi multicanale del tuo cliente
ll cliente al centro del digital commerce. Conoscerlo, gestirlo, coccolarlo, fidelizzarlo è la sfida del futuro, per tutti. Per alcuni invece è già il presente. Vedremo per chi e in che modo.
Sarah Bacchetti
Account Executive Manager – Clerk.io
Soluzioni per personalizzare l’esperienza d’acquisto del tuo prodotto
Personalizzare ogni fase della shopping journey per incentivare le vendite e i tassi di ritenzione e proporre ai clienti i prodotti che desiderano. Scopriremo come.

LUSSURIA
“Faccio pubblicità, quindi vendo! vendo!! Vendo!!? …vendo???”
Fino a ieri pagando (TV, giornali, media, display,…) vendevi. Oggi hai scoperto, dopo qualche tentativo (spesso mal consigliato), che se fai la stessa cosa online non vai molto lontano. Google sorride per i soldi che gli regali ma anche lui sa che, se non guadagni, i rubinetti poi si chiudono. Soddisfare autoreferenzialmente le narcisistiche ambizioni di visibilità online non porterà il successo alla tua azienda. AI contrario, per un eCommerce volitivo, studia i bisogni del tuo cliente: cosa cerca, che abitudini ha, quali i suoi comportamenti. E comunica con lui tramite l’Advertising mirato nei canali giusti, con gli adeguati strumenti, le dovute competenze di gestione e coi tuoi strumenti proprietari. Solo così lo renderai felice. Solo così renderai fruttuoso il tuo business.

Marco Gallo
Agency Development Manager – Google
L’analisi della Customer Journey Multicanale secondo Google
Il percorso del cliente moderno è complesso. Quindi e importante concentrarsi sui momenti chiave che possono aiutare o ispirare le persone a comprare il tuo prodotto o servizio. Quali sono i momenti più importanti per i vostri clienti lungo il loro percorso d’acquisto?

Vittorio Tessari
E-business Strategist – Studio Cappello
La CRO è un indicatore vanitoso
La CRO (Conversion Rate Optimization) è come il fatturato: un indicatore sbagliato. Vedremo perché.

Valentina Tiengo
Digital Strategist – Studio Cappello
Search Marketing: Il nexus of forces per far decollare le vendite
È importante investire in promozione, ma ancor più saper massimizzare i budget. Scopriremo gli errori comuni in cui cadono agenzie e clienti, e le migliori pratiche/tecniche/strumenti per  mssimizzare il ROI sugli investimenti pubblicitari.

IRA
“Il mio eCommerce un Flop?!? Qualche testa rotolerà per questo!”
Il tuo investimento non ha avuto ritorni e l’ira ti acceca. Ma chi è il responsabile? Affidare strategia e pianificazione del tuo eCommerce all’ufficio marketing e dare in outsourcing lo sviluppo web è un terribile autogol. Senza organizzazione e controllo dei processi, nessuna impresa riesce a sopravvivere. Tantomeno un eCommerce, immerso nel nuovo mondo dove il digital marketing ha cambiato le regole del gioco. Per sempre.

Marco Benettin
Direttore Commerciale, Logistica e IT di CST – Ewolfer
Logistica e delivery 4.0
I problemi comuni e le soluzioni più smart nei processi logistici e di supporto. Quando la logistica da Commodity diventa opportunity per creare valore.

Riccardo Mares
Digital Manager – Studio Cappello
I dati aiutano… se sai come gestirli
L`eCommerce produce una quantità enorme di dati. Governarli e monitorarli costantemente evita brutte sorprese. Ecco KPI e metriche da tenere costantemente a portata di mano.

ACCIDIA
“Perché il MIO eCommerce guidato da ALTRI non va come vorrei IO!?!”
La tentazione di affidare in toto la gestione del proprio negozio on line a un’agenzia esterna può essere per molti versi corretta, inizialmente. Ma è solo dall’interno dell’azienda che si può costruire un’autentica relazione col cliente, comprendendone le esigenze e instaurando un canale di comunicazione a 360 gradi.

Giuseppe Ruoti
CEO Clustin srl – Netsuite Provider
Accelerare innovazione e trasformazione aziendale? Detto, fatto!
Le aziende che approdano all’eCommerce affrontano un percorso complesso di riorganizzazione di molti processi aziendali. Vedremo quali.

Nicola Corà
eCommerce Specialist- AW Lab
eCommerce actually. Il caso AW LAB
lnternalizzare è l’unica strada per conoscere i tuoi clienti e fare dell’eCommerce una reale attività imprenditoriale. Non ci credi? Impara da chi ha imparato e ora sta avendo successo.

SUPERBIA
“Per il mio eCommerce ho comprato tutta la tecnologia più yeah! …ma non va!”
Internet e le nuove tecnologie hanno moltiplicato le occasioni di visibilità, conoscenza, successo di persone e aziende. Ma oggi la migliore tecnologia da sola non ti assicura successo. Deve essere inserita all’interno di una visione strategica e operativa propria della tua azienda, non di altri o di modelli teorici. La Digital Transformation, che ha comportato un radicale cambiamento nei processi d’acquisto e nei servizi di vendita, è un processo che coinvolge tutta l’azienda, e solo se l’azienda vuole realmente trasformarsi saprà fare eCommerce, che oggi vuol dire commerce.

Giovanni Fagherazzi
Digital Business Strategist – Studio Cappello, Ewolfer
La convergenza necessaria tra tecnologia e marketing
Reevoo o Trustpilot? Doofinder o FactFinder? Clerk o Proudsys? Competitoor o BlackBee?Gli ecosistemi delle applicazioni digitali per l’incremento delle performance di conversione sono immensi. Ma il vero problema è un altro: la complicità tra marketing e tecnologia.

Giovanni Guardalben
CEO – Highstreetio
Marketplace, dropshipping, proximity marketing. Cosa, come, perché
Come sviluppare dinamiche di approdo ai marketplace, gestione del dropshipping, soluzioni di  proximity marketing? Lo apprenderemo a eCommerce Strategies 2016.

AVARIZIA
“5k, 50k o 500k? Muble muble… eCommerce: ma quanto costi???”
Chi pensa di creare uno store online senza adeguati investimenti non potrà mai raggiungere il successo. Adeguati significa congrui. Gli investimenti devono essere relazionati agli obiettivi che si vogliono raggiungere, al mercato di riferimento, ai concorrenti, al livello di competenza delle risorse umane aziendali in gioco, alla reale Value Proposition che l’azienda sa esprimere. Solo con  un’adeguata analisi si può capire quanto investire, dove investire e con quali agenzie e fornitori. Partire senza un`attenta pianificazione di obiettivi, costi e benefici condanna a rovinose cadute. L`eCommerce è commerce, niente di meno, tanto di più. Un’attività complessa che va affrontata con strategie chiare e razionali, dove il sito web è solo uno strumento. Alla luce di tutti questi aspetti, introdurre un modello che tenga conto realisticamente dei costi connessi all’approdo, ossia risorse umane, nuovi strumenti, web marketing, è una questione di vita o di morte.

DURANTE LA GIORNATA
WORKSHOP
Percorsi di approfondimento su alcuni temi specifici.

L’evento è gratuito previa registrazione online: www.ecommercestrategies.it

Giornalista pubblicista, per quattro anni si è occupato di CRM e di tematiche di Marketing sul magazine online CRM Magazine. Attualmente è Web Content Manager di CRM Web News - Profilo LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/matteo-giaccari/2b/5a3/53a

Leave a Reply