Notizie e aggiornamenti sul Marketing & il Customer Relationship Management

L’IT Service Management e l’efficienza del business

Il cambiamento organizzativo non può non tenere conto dell’IT, data la sua capacità di ottimizzare processi, workflow e ridurre i costi. L’infografica di PAT Group

Image courtesy of nokhoog_buchachon at FreeDigitalPhotos.net
Image courtesy of nokhoog_buchachon at FreeDigitalPhotos.net

Quanto l’IT influenza il cambiamento organizzativo? E quanto influenza la crescita del business nel mercato di riferimento?
Oggi è quasi impossibile separare l’aspetto IT dal business, dalla crescita e dalla competitività: la rivoluzione del consumer digitale ha avuto riflessi importanti sulle le aziende, che non possono più rimandare l’appuntamento con la tecnologia, e con gli strumenti che hanno un impatto sulla customer satisfaction.
L’imperativo quindi è integrare i servizi IT nel workflow aziendale, e implementare una loro efficace gestione: l’IT Service Management infatti gestisce, governa, ottimizza e automatizza i servizi IT, aumentando l’efficienza e la qualità dei processi, e allineandoli con gli obiettivi di crescita e sviluppo del business.
Ma anche riduzione e ottimizzazione dei costi, grazie ad una maggiore efficienza operativa e all’automazione di molti workflow.
L’IT quindi può diventare una leva strategica del business, ma in che modo? L’infografica di PAT Group evidenzia sei diverse fasi e step che illustrano in che modo l’IT Service Management può inseragire nei processi aziendali e migliorare la performance di business:

  • Assessment: la prima fase, quella della definizione degli obiettivi, delle funzioni strategiche, dei ruoli e delle responsabilità. Quella più delicata, in cui una buona pianificazione permette all’ITSM di realizzare la sua efficacia.
  • IT governance e ottimizzazione dell’ITSM attraverso la definizione di una strategia di delivery, di un catalogo servizi e definizione SLA dei servizi
  • Automazione: raggiungere maggiore efficienza e produttività attraverso la definizione e la mappatura di processi, procedure, workflow, e la standardizzazione di processi IT e impostazione di processi ready-to-use
  • Proattività: una fase in cui costruire interazioni cross-channel, processi intuitivi, rapidi e in self-service e progettare un portale web user-friendly è un’attività finalizzata al raggiungimento di una user-experience proattiva e processi in self-service
  • Analisi: la fase di analisi prevede la creazione di una dashboard in tempo reale, e l’output di report e indicatori che fotografano processi e performance
  • Ottimizzazione dei costi: obiettivi dell’ITSM, oltre a quello dell’efficienza operativa, è anche quello di riduzione dei costi e di una migliore produttività, attraverso il controllo delle risorse, l’ottimizzazione dei costi IT, il miglioramento delle performance IT e l’ottimizzazione di task e processi.

Per scaricare una copia dell’infografica collegarsi sul sito web http://www.pat.it/2015/nuova-inforgrafica-it-service-management-race/

Giornalista pubblicista, per quattro anni si è occupato di CRM e di tematiche di Marketing sul magazine online CRM Magazine. Attualmente è Web Content Manager di CRM Web News - Profilo LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/matteo-giaccari/2b/5a3/53a

Leave a Reply