Notizie e aggiornamenti sul Marketing & il Customer Relationship Management

Real Estate e Web marketing, i fattori di successo

Lo studio Global Customer Service Report 2015 sul rapporto tra il mercato immobiliare ed internet, suggerisce le migliori caratteristiche che un servizio clienti dovrebbe avere.

Image courtesy of khunaspix at FreeDigitalPhotos.net
Image courtesy of khunaspix at FreeDigitalPhotos.net

Il settore immobiliare, per le vendite si è sempre basato sulla posizione geografica delle abitazioni in offerte, ma con il web marketing anche il real estate deve affrontare diversi cambiamenti, soprattutto riguardo all’interazione con i potenziali clienti.

Parature ha pubblicato il “2015 Global Customer Service Report”, realizzato grazie a Microsoft Dynamics CRM, che dimostra come il luogo geografico dei clienti influenzi le visite on line dei servizi immobiliari e l’interazione con questi.

Lo studio ha raccolto le informazioni riguardo a 4000 clienti del settore real estate, provenienti da Brasile, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti, considerando le aspettative di 1000 persone per ciascun Paese.
Pare che l’aspettativa più comune e di primaria importanza secondo chi vorrebbe spendere nell’immobiliare, sia di avere un servizio clienti molto soddisfacente (il 60% ha aspettative più elevate rispetto ad un anno fa). Inoltre le visite ai vari topic presenti sui portali web del settore reale estate, pare siano in aumento se c’è una variazione di temi e di argomenti sui portali, insieme a diverse modalità di interagire con il sito web.

parature studio

Più del 90% dei clienti presi in considerazione tra i quattro Paesi, ha dimostrato che è molto importante usufruire di un servizio clienti “self-service”, e delle pagine con le FAQ, in cui le domande frequenti riguardo al servizio offerto dal portale web, possono aiutare l’utente ad avere una conoscenza migliore ed immediata su ciò che si ricerca.

Le percentuali con cui i diversi Paesi considerati dallo studio favoriscono un servizio clienti autonomo per il reale estate sono queste: il Brasile è il più favorevole con l’ 86% di giudizi positivi riguardo al sevizio self-service, il Giappone registra una preferenza del 59%, gli Stati Uniti del 50%, il Regno Unito del 43%.

Il Report afferma che le interazioni con il servizio clienti avvengono nella maggior parte dei casi con i dispositivi mobili.

Un’informazione molto importante dello studio effettuato, è la differenza di aspettative dei vari Paesi, riguardo alle funzioni del servizio clienti. Brasile, Regno Unito e Stati Uniti preferiscono la chat dal vivo, mentre tutti i Paesi sono d’accordo sull’importanza di risparmiare tempo nel reperire le informazioni necessarie.

Il 97% dei clienti presi in considerazione, ha dichiarato che un servizio clienti soddisfacente influenza la decisione di essere fedeli ad un marchio, il 62% afferma di aver smesso fine al rapporto economico con alcuni brand a causa di un servizio clienti insoddisfacente.

parature studio 3

Il Report dimostra come un servizio clienti multicanale sia molto importante, i potenziali clienti infatti hanno affermato che reperire le informazioni necessarie, e contattare gli agenti e i dipendenti dei servizi immobiliari, sia maggiormente possibile e sicuramente più veloce se si possono utilizzare tutti i mezzi di comunicazione, come telefono, social media e portali self services.

Di seguito, si potrà cliccare al Report completo per reperire maggiori informazioni:

http://ww2.parature.com/lp/2015globalmultichannelreport_blog.html

Guglielmo Ruberti è un Giornalista praticante, si interessa di rappresentazioni multimediali e linguaggi creativi, ha collaborato con diverse testate giornalistiche e web marketing agency, è laureato all'Università di Bologna in Dams - Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo, e in Cinema, televisione e produzione multimediale. https://it.linkedin.com/pub/guglielmo-ruberti/26/48a/aa1

Leave a Reply