Notizie e aggiornamenti sul Marketing, la Customer Experience e il Customer Relationship Management

Content Marketing: personalizzare i contenuti per migliorare l’engagement

Sempre più clienti chiedono contenuti personalizzati in base all’età, ma il 41% dei marketer non adatta le iniziative di promozione del brand all’età dell’audience, e solo l’11% dei marketer intervistati personalizza i contenuti in tempo reale. Lo studio di Yes Lifecycle Marketing

Image courtesy of tiramisustudio at FreeDigitalPhotos.net

La diffusione di strategie di content marketing non solo ha permesso alle aziende di farsi trovare in rete e acquisire nuovi lead e credibilità, ma ha soprattutto permesso di coinvolgere gli utenti e incidere sul tasso di conversione. Come già evidenziato, il content marketing viene giudicato efficace dal 79% dei marketer, e per questo motivo  si è affermato come must per le aziende, orientate sempre più verso un incremento degli investimenti destinati alla creazione di contenuti.
Nello shopping online come nel customer service le organizzazioni hanno già implementato strategie di personalizzazione dell’experience (live chat, per esempio), ma restano ancora aperti margini di miglioramento e passi in avanti in questa direzione. I consumer, infatti, sono esigenti, e chiedono alle aziende contenuti personalizzati in base alla loro età, un elemento che però le organizzazioni ancora stentano a garantire. Lo sottolinea lo studio di Yes Lifecycle Marketing, secondo cui il 41% dei marketer non adatta le iniziative di promozione del brand all’età dei diversi gruppi di audience, e solo l’11% dei marketer intervistati personalizza i contenuti in tempo reale.
I più giovani risultano essere i più sensibili a questa strategia: quasi la metà (45%) dei 18-21enni, e il 49% dei Millennials, effettua acquisti dopo aver constatato il livello di personalizzazione dei contenuti all’interno di una mail inviata dal brand. Da questo punto di vista, già i due terzi delle aziende customizza i contenuti delle mail in base all’età, e rispettivamente il 38% e il 35% i contenuti dei social media e dei siti web.

il 41% dei marketer non adatta le iniziative di promozione del brand all’età dei gruppi di audience, e solo l’11% dei marketer intervistati personalizza i contenuti in tempo reale.

Personalizzazioni non avanzate. Uno degli elementi-chiave della personalizzazione dei contenuti sono i dati: quanto più la raccolta di dati è approfondita, tanto più la personalizzazione sarà aderente alle aspettative dei clienti. Quello che tuttavia viene evidenziato nello studio è il fatto che molti marketer mettono in atto strategie di personalizzazione “basic”: il 27% personalizza in base al nome o al giorno del compleanno, il 26% in base agli acquisti precedenti o allo storico delle pagine web visitate; un 17% invece non riesce a personalizzare i contenuti perché ha difficoltà a raccogliere e analizzare i dati.

Giornalista pubblicista, Copywriter & Blogger, dal 2010 si occupa di tematiche riguardanti il CRM e il Marketing, prima su CRM Magazine, attualmente su CRM Web News. - Profilo LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/matteo-giaccari/2b/5a3/53a

Leave a Reply