Notizie e aggiornamenti sul Marketing & il Customer Relationship Management

I Social Media Marketing Trend del 2017

Gli 8 trend di Social Media Marketing centrali nel 2017, dal Video Live in Streaming, ai Contenuti social “a scadenza”, alla Virtual Reality e Realtà Aumentata.



Designed by Freepik

Difficile immagina oggi un’azienda che pensa di poter fare a meno dei Social Media all’interno di una più ampia strategia di Marketing. è infatti ormai appurato che il rischio è quello di perdere una buona fetta di potenziali clienti: nel 2016, erano più di due miliardi gli utenti attivi sui social, e più di un miliardo quelli attivi sui social tramite mobile. Questo spiega come mai l’83% dei marketer sfrutti già i social per incrementare le vendite e migliorare la brand awareness.
Nel 2017 sempre più marketer riterranno i social media un mezzo indispensabile soprattutto riguardo alle vendite, di fatto considerando i tradizionali metodi di vendita obsoleti o non appropriati in un mercato competitivo e digitale come quello odierno.
Cosa succederà al Social Media Marketing nel 2017? Quali saranno i trend-chiave? Secondo l’infografica di CJG Digital Marketing, saranno 8 gli aspetti che nel 2017 saranno cruciali all’interno del social Media Marketing:

Video Live in Streaming. Circa il 48% dei marketer pianifica di inserire YouTube nella più ampia strategia di Social Media Marketing. Ma non solo. Infatti, attraverso i device mobile, è possibile caricare e condividere video live sulle piattaforme social. Periscope, Facebook Live e Instagram Stories rappresenteranno quindi i mezzi che permetteranno alle aziende di condividere video di presentazione di prodotti e servizi in maniera creativa, originale e tempestiva.

Chatbots. Secondo una definizione di Wikipedia, i chatbot non sono altro che “programmi che simulano una conversazione tra robot ed essere umano”. Un esempio di chatbot nei Social Media lo troviamo, neanche a dirlo, in Facebook che già da tempo li ha implementati in Facebook Messenger. Ma altri social network hanno implementato questi task automatici, utilizzati, tra gli altri, anche per impattare positivamente sulla customer experience.

Contenuti social “a scadenza”. Il primo a implementare contenuti “a scadenza” è stato Snapchat: un’idea di successo, stando ai numeri – oltre 150 milioni di utenti ogni giorno utilizzano questa piattaforma. E accanto ai contenuti che si cancellano una volta che vengono visti, Snapchat ha implementato anche la piattaforma “Stories”: contenuti che si cancellano dopo 24 ore. Anche Instagram, con Istagram Stories, si è inserito nel circuito dei social con post a scadenza. Non si ha quindi difficoltà a credere che nel 2017 queste due piattaforme e implementazioni saranno utilizzate anche dai marketer per le social media marketing campaign.

Fusione di piattaforme di Social Media. Facebook ha inglobato WhatsApp e Instagram, Twitter ha inglobato Periscope, e Microsoft ha puntato su LinkedIn. Nel 2017 ci potrebbero essere altre fusioni di piattaforme social. I marketer quindi dovrebbero avere uno sguardo attento verso questo tipo di aggregazioni dato che influiscono sulle performance dei canali social scelti per veicolare il messaggio aziendale.

Acquisizione di traffico organico proveniente dai social. Molte aziende hanno beneficiato della visibilità sui social e hanno migliorato le visite al sito web semplicemente postando regolarmente sui social. I social però hanno cambiato l’algoritmo, per cui diventa difficile per farsi notare se non vengono implementati i paid ads. Questo vuol dire che per veicolare traffico sul sito web, le aziende non dovrebbero far affidamento solo sui profili social, ma dovrebbero contestualmente implementare una strategia multicanale (dall’Email Marketing al SEO), e massimizzare così le campagne di digital marketing.

Virtual Reality e Realtà Aumentata. È stato già presentato uno studio secondo cui entro il 2020 la realtà virtuale e i chatbot domineranno le interazioni con i brand. Attualmente alcuni Social Media hanno già implementato la realtà virtuale al loro interno – Facebook con Oculus Rift, o Google Cardboard. Nel 2017 questo trend potrebbe consolidarsi, con Facebook pioniere delle applicazioni di Realtà Aumentata nell’ambito Social dato che sta già sperimentando lenti e maschere in Facebook Live

Contenuti personalizzati. Gli utenti sono diventati meno sensibili alle tradizionali forme di comunicazione e promozione del brand. Diventa essenziale per le aziende personalizzare il messaggio verso precise fasce di utenti e potenziali clienti: una funzionalità presente nei Social Media attraverso cui è possibile promuovere un prodotto o servizio a specifici target di utenti, segmentandoli in base a preferenze e interessi.

Puntare sui Social Influencer. Sappiamo quanto sono importanti i Social Influencer per un brand, soprattutto alla luce della sempre maggiore tendenza dei consumer a installare Ad-Blocker (circa il 47% degli utenti online). Questo spiega la strategia adottata dall’84% dei marketer che vede l’implementazione di almeno una influencer marketing campaign nei prossimi 12 mesi.

Giornalista pubblicista, Copywriter & Blogger, dal 2010 si occupa di tematiche riguardanti il CRM e il Marketing, prima su CRM Magazine, attualmente su CRM Web News. - Profilo LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/matteo-giaccari/2b/5a3/53a

Leave a Reply