Notizie e aggiornamenti sul Marketing & il Customer Relationship Management

I top 10 Trend per le aziende IT e i “tecno-utenti”

Dalle figure e dai ruoli nelle aziende, al digital business, al mobile e alle nuove opportunità di business: l’analisi predittiva di Gartner

Secondo Gartner saremo sempre più connessi, acquisteremo di più tramite mobile, vivremo di più grazie alla tecnologia e le aziende richiederanno più figure appartenenti al digital business: questi alcuni punti salienti dell’analisi predittiva fatta da Gartner.
I 10 trend elencati nella notizia discussi durante il Gartner Symposium/ITxpo riguardano le relazioni che si creeranno tra persone e dispositivi tecnologici, e che interesseranno molti aspetti della vita dei consumer, del business delle aziende e delle nuove modalità di comunicazione e comportamento dei consumer.

Secondo Daryl Plummer, Vicepresidente, Distinguished Analyst e socio di Gartner “… i computer vengono usati per creare una moltitudine di esperienze che migliorano le capacità dell’uomo. Le macchine stanno assumendo caratteristiche umane che riguardano una relazione più personalizzata con l’uomo, e ci troviamo a immaginare un futuro non troppo lontano in cui macchine e uomo sono colleghi e addirittura codipendenti”.

In breve ecco i 10 punti:
1) Entro il 2018, l’evoluzione dei social media e le tecnologie mobile cambieranno i processi di business, e quindi le esigenze legate alle figure professionali da assumere e impiegare: ci sarà il 50% in meno di forza lavoro legata ai business process e il 500% in più di figure professionali legate al digital business;
2) Entro il 2017 cambieranno i modelli di digital business delle aziende verso un concetto di mercato che sfida ogni logica dello stesso mercato: se da una parte diventa difficile rendere le aziende suscettibili di analisi computazionale, dall’altra questi nuovi modelli le rendono oggetto di interesse per l’investimento di nuovi capitali.
3) Aumenteranno, entro il 2015, i dispositivi e le machine, che tuttavia non andranno a sostituire l’uomo, ma serviranno a ridurre inefficienze e ad ottimizzare la gestione del tempo, specialmente per venire incontro alle esigenze dei consumer di utilizzare Internet e i servizi mobile, e avere migliori servizi in qualsiasi momento. Pertanto ogni azienda cercherà di migliorare l’esperienza del cliente semplificando, automatizzando e rendendo i processi decisionali end-to-end più efficienti, riducendo al minimo gli interventi manuali e permettendo al consumer di sfruttare il self-service.
4)    Entro il 2020, le aspettative di vita media tenderanno ad aumentare di 0.5 anni grazie anche all’adozione della tecnologia wireless di monitoraggio della salute.
Per esempio, entro il 2017 si ridurranno del 10% i costi delle cure diabetiche grazie all’uso di smartphone, o ancora l’utilizzo delle Wearable technologies e più in generale dei device di monitoraggio da remoto in diversi ambiti permetterà uno scambio di informazioni tra paziente e medico di base
5) Entro il 2016, aumenterà l’utilizzo del mobile shopping: gli acquisti effettuati esclusivamente tramite mobile assistant raggiungeranno una cifra pari di $2 miliardi di dollari
6)    Aumenterà l’interesse per i mobile payment in seguito all’incremento del mobile commerce: negli USA entro il 2017 il customers engagement attraverso mobile permetterà di incrementare il mobile commerce, che arriverà a rappresentare il 50% di tutte le revenue provenienti dal digital commerce.
7) Cambieranno i modelli di business in relazione ai cambiamenti del mercato e delle abitudini dei consumer: entro il 2017 le aziende si affideranno volontariamente ai mutevoli processi di business per adattarsi ai rapidi cambiamenti dei bisogni dei clienti.
8)  La competizione non riguarderà più soltanto l’innovazione di prodotto e i nuovi modelli di business, ma si sposterà principalmente sul miglioramento della customer experience: entro il 2015, il 50% degli investimenti in consumer product sarà reindirizzato sull’innovazione della customer experience.
9)  Crescerà l’utilizzo delle stampanti 3D da parte dei rivenditori online di beni durevoli per creare offerte personalizzate di prodotti, e portare i clienti sempre più vicini alla design experience. Questo richiederà una nuova rapidità che richiederà un nuovo modello di business.
10) I retailer che utilizzeranno i messaggi personalizzati insieme a sistemi di localizzazione dei clienti (per esempio attraverso sistemi di indoor positioning system (IPS)) vedranno crescere le vendite del 5% entro il 2020

Image courtesy of hyena reality at FreeDigitalPhotos.net

Giornalista pubblicista, Copywriter & Blogger, dal 2010 si occupa di tematiche riguardanti il CRM e il Marketing, prima su CRM Magazine, attualmente su CRM Web News. - Profilo LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/matteo-giaccari/2b/5a3/53a

Leave a Reply