Notizie e aggiornamenti sul Marketing & il Customer Relationship Management

Il Mobile sarà sempre più presente nello stile di vita

Gartner annuncia che nel 2015 l’utilizzo dei dispositivi mobili è aumentato del 59%

Image courtesy of nokhoog_buchachon at FreeDigitalPhotos.net
Image courtesy of nokhoog_buchachon at FreeDigitalPhotos.net

Il traffico dei dati su dispositivi mobili ha raggiunto 52 milioni di terabytes nel corso del 2015, fino ad oggi vi è stato un incremento del 59% rispetto all’anno 2014. I risultati provengono da uno studio condotto da Gartner, Jessica Ekhlom, che dirige le ricerche ha affermato che entro il 2018 dovrebbe verificarsi il raggiungimento di ben 173 milioni di terabytes insieme all’aumento delle connessioni veloci 3G e 4G.

entro il 2018 dovrebbe verificarsi il raggiungimento di ben 173 milioni di terabytes insieme all’aumento delle connessioni veloci 3G e 4G.

Lo scorso anno, Gartner ha realizzato un sondaggio sull’uso dei dispositivi mobili e di internet in Germania e negli Stati Uniti, e pare che i tedeschi siano meno propensi a visualizzare video ed immagini rispetto agli americani, che consumano invece una grande quantità di dati soprattutto tramite la visualizzazzione di audiovisivi su youtube.
In Germania c’è dunque meno interesse nel consumare dati, i tedeschi sono più propensi ad usare le connessioni WiFi disponibli al momento a dispetto degli americani che invece utilizzano le app ed effettuano scaricamenti con abbonamenti e connessioni differenti.

Tramite lo studio di Gartner, la Ekhlom ha annunciato che entro il 2018 lo scaricamento dei video sembra destinato a salire del 60%, questo significa che i CSP, come ha affermato la direttrice delle ricerche, dovranno aumentare l’efficienza del lavoro, e si dovranno inoltre perfezionare sempre di più le tecnologie destinate all’ ottimizzazione degli audiovisivi.

entro il 2018 lo scaricamento dei video sembra destinato a salire del 60%

Nei prossimi anni aumenteranno anche i contenuti video destinati ai bambini, che attualmente, come afferma lo studio di Gartner, insieme alle proprie famiglie di appartenenza, non fanno un preoccupante utilizzo delle connessioni dati.

Guglielmo Ruberti è un Giornalista praticante, si interessa di rappresentazioni multimediali e linguaggi creativi, ha collaborato con diverse testate giornalistiche e web marketing agency, è laureato all'Università di Bologna in Dams - Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo, e in Cinema, televisione e produzione multimediale. https://it.linkedin.com/pub/guglielmo-ruberti/26/48a/aa1

Leave a Reply