Notizie e aggiornamenti sul Marketing, la Customer Experience e il Customer Relationship Management

In crescita i mobile payments

Condividi:

Un aumento percentuale del 40%; anche i contactless mobile payments stanno crescendo ma molto più lentamente. Uno studio di Juniper Research

I consumatori mondiali stanno sempre utilizzando i mobile payments: a confermarlo una ricerca di Juper Research secondo la quale il valore globale dei pagamenti effettuati tramite dispositivi mobile raggiungerà quest’anno la cifra di $507 miliardi di dollari – una crescita del 40%
In alcuni Paesi come il Nord America e l’Europa, questa crescita è in parte dovuta all’introduzione e alla diffusione delle applicazioni per mobile ticketing da parte degli enti di trasporto, adottate dagli utenti in maniera massiccia.
In molti mercati i tablet hanno superato i PC Desktop come dispositivi per le transazioni; inoltre in alcuni casi gli smartphone nel settore retail vengono utilizzati dagli utenti come dispositivi di search and discovery, per poi completare l’acquisto attraverso i tablet.

Pagamenti Mobile Contactless poco adottati
Restano invece poco adottati i pagamenti contactless mobile, anche se nel breve periodo dovrebbero registrare un incremento dovuto all’emergere di soluzioni cloud-based SE (Secure Element) che offrono l’opportunità di ridurre i tempi di commercializzazione di soluzioni NFC (Near Field Communications).

Altri punti salienti dello studio:
–    La crescita dei contactless mobile payments è in parte dovuta anche dalla presenza di infrastrutture contactless come i terminali POS (Point of Sale)
–    In alcuni mercati emergenti come Kenya e Uganda la presenza di tasse di servizio minacciano la diffusione del mobile money transfer domestico.

Maggiori info sullo studio collegandosi sul sito web http://www.juniperresearch.com/viewpressrelease.php?pr=437

Giornalista pubblicista, Copywriter & Blogger, dal 2010 si occupa di tematiche riguardanti il CRM e il Marketing, prima su CRM Magazine, attualmente su CRM Web News. - Profilo LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/matteo-giaccari/2b/5a3/53a

Leave a Reply