Notizie e aggiornamenti sul Marketing & il Customer Relationship Management

“Adobe Digital Roadblock Report 2015”: ecco come i marketers affrontano i cambiamenti

Marketer e Digital Marketing: come è cambiato il rapporto? Lo illustra uno studio di Adobe EMEA

Image courtesy of emptyglass at FreeDigitalPhotos.net
Image courtesy of emptyglass at FreeDigitalPhotos.net

Lo studio pubblicato da Mark Zablan, “Adobe Digital Roadblock Report 2015” , che include le testimonianze di ben 1.311 Marketers proveneinti da Gran Bretagna, Francia e Germania, intende comprendere più da vicino come è cambiato il rapporto marketer e digital marketing negli ultimi anni alla luce delle evoluzioni e dei cambiamenti nel mercato.

L’86% dei marketers intervistati considera che il cambiamento del marketing negli ultimi tempi ha avuto un ritmo molto accelerato, mentre il 58%, ha una visione differente, e pensa che il marketing sia addirittura cambiato più in passato che negli ultimi 5 anni.
7 su 10 intervistati affermano che nel proprio lavoro, oggi bisogna essere pronti a nuove sfide, a causa della proliferazione degli strumenti digitali.





Studio Adobe Marketing_1

Riguardo al rapporto tra marketing e tecnologia, il 56% dei marketers si dimostra ancora dubbioso sull’effettiva utilità di essa, mentre il 55% è ottimista verso tale connubio.

Il 65%  dei marketers considera il rapporto tra marketing e tecnologia, molto influente nelle globali strategie di business, andando a coinvolgere diversi settori.

E’ ormai noto come gli strumenti digitali hanno creato nuovi modi di interazione con i potenziali clienti. Il 69% dei marketers crede che i devices connessi ad internet, se utilizzati in modo strategico, possono rivelarsi molto utili per conoscere bene ogni aspetto della vita dei clienti.

Infatti gli utenti che usano internet per cercare informazioni sui prodotti da acquistare, vogliono trovare delle risposte immediate alle loro domande (78%), dei contenuti editoriali interessanti (77%), la possibilità di scoprire e acquistare prodotti esclusivi (69%); e anche un contatto con i vari brand, che sia stabile e continuativo, con uno scambio di informazioni, foto e materiale multimediale, che possa attirare ogni giorno la loro attenzione (65%).

Il 59% dei marketers intervistati considera il materiale multimediale, come campagne pubblicitarie digitali e siti web, delle risorse creative molto utili ad incrementare il successo della propria attività.
3 su 5 marketers crede nelle potenzialità delle nuove tecnologie per conoscere e fidelizzare nuovi potenziali clienti.

La tecnologia portatile, i devices, e l’internet delle cose (IOT), si stanno imponendo come il futuro del marketing, e secondo Mark Zablan, sicuramente saranno il motore del business,  per almeno i prossimi 3 anni.

Nonostante la tecnologia sia ormai un imperativo, ed il 66% degli intervistati affermi di essere pronto a fronteggiare i cambiamenti, solo il 10% di essi si dichiara realmente competente per poterlo fare nel migliore dei modi possibili.

Adobe ha intenzione di aiutare tutti i professionisti del marketing che saranno impegnati ad esplorare nuovi territori del settore, come big data, IOT, endemic marketing, mobile marketing, per questo si impegnerà a costruire una “digital roadmap” con la collaborazione di diversi professionisti che vogliano condividere le proprie competenze ed esperienze di lavoro nel mondo del marketing.

Sul profilo Twitter di Mark Zablan si possono reperire ulteriori informazioni sugli studi di Adobe.

Di seguito, l’infografica dello studio “Adobe Digital Roadblock Report 2015”

Studio Adobe Marketing_Infografica

Guglielmo Ruberti è un Giornalista praticante, si interessa di rappresentazioni multimediali e linguaggi creativi, ha collaborato con diverse testate giornalistiche e web marketing agency, è laureato all'Università di Bologna in Dams - Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo, e in Cinema, televisione e produzione multimediale. https://it.linkedin.com/pub/guglielmo-ruberti/26/48a/aa1

Leave a Reply