Notizie e aggiornamenti sul Marketing & il Customer Relationship Management

Entro il 2022 molte case saranno “Smart”

Secondo Gartner, saranno addirittura 500 gli smart devices presenti in ogni famiglia media, dai media ed entertainment, agli elettrodomestici a sistemi di sicurezza e controllo ambientale.

La “casa smart” o “smart home” sarà una realtà nei prossimi anni: le tecnologie smart “arrederanno” la casa creando una casa intelligente e connessa che sfrutta il wireless, e al tempo stesso rappresenteranno un mercato in cui le aziende potranno avere nuove opportunità di business grazie allo sfruttamento delle nuove frontiere della tecnologia.

Una diffusione che, secondo la notizia pubblicata da Gartner, dovrebbe aggirarsi intorno ai 500 smart device in ogni casa. Numeri consistenti, che riguardano diverse categorie di prodotti, dal media ed entertainment, agli elettrodomestici, ai sistemi di controllo e di sicurezza.

Dato che il funzionamento dell’IoT (IoT, Internet of Things) passa anche dalla rete (più precisamente Wireless), Gartner prevede una contestuale diffusione delle tecnologie wireless in tutta la casa, dai gateways agli adattatori che fungeranno da ponte per la connessione. Ma non solo, perché per gli accessori portatili con wireless incorporato, anche le aziende di produzione batterie e storage potranno vedere aumentare la loro quota di mercato.

Le sfide per i produttori di smart products
Se è vero che il mercato delle smart technologies presenta indubbi margini di sviluppo, è anche vero che nascono dei problemi connessi direttamente all’utilizzo e alla diffusione dei dispositivi, primo fra tutti quello della sicurezza dei dati, la vulnerabilità dei dispositivi e la tutela della privacy, che, per gli utenti, rappresentano il primo problema.
Una sfida importante per i produttori, pronti ad aggredire un mercato che si preannuncia profittevole ma anche ricco di nuove sfide: i produttori di smart product dovranno offrire ai consumatori prodotti con valore aggiunto che giustifichino, almeno nei primi tempi, il prezzo alto della tecnologia smart. Parliamo di semplicità e usabilità, ma anche di affidabilità, potenza, sicurezza.

“I device nella casa “smart” richiedono connettività; alcuni di questi richiedono alta affidabilità in quanto compiono funzioni importanti come il monitoraggio della salute, le case richiederanno connessioni Internet affidabili ad alta velocità ” commenta Nick Jones, Vicepresidente e analista in Gartner. “Se le connessioni falliscono, alcuni device domestici devono necessariamente garantire il servizio minimo al meglio. Se le case, come le aziende, diventano dipendenti dalla connettività, allora necessitano di sistemi di scorta”.

Image courtesy of hyena reality at FreeDigitalPhotos.net

Giornalista pubblicista, Copywriter & Blogger, dal 2010 si occupa di tematiche riguardanti il CRM e il Marketing, prima su CRM Magazine, attualmente su CRM Web News. - Profilo LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/matteo-giaccari/2b/5a3/53a

1 Comment

  1. JuliaC
    21 gennaio 2015 - 15:43

    Le realtà sempre più “smart” sono la dimostrazione di come la tecnologia si stia impegnando per rispondere e addirittura anticipare i bisogni dell’uomo. L’Internet of Things, infatti, nasce dalla precisa esigenza degli esseri umani di essere sempre interconnessi, e se una volta questo fenomeno si limitava alle relazioni sociali, ora si è allargato anche agli oggetti.

    Soffermandomi a pensare alle “smart home” sono innumerevoli i vantaggi che l’implementazione di una rete che connetta tutti i device presenti in casa può offrire. Primo tra tutti, la gestione efficiente del nostro tempo, con annessa una serie di piccoli agi e comodità in grado di rendere la nostra casa non solo più confortevole, ma anche più “nostra” permettendo un livello di personalizzazione davvero sofisticato.

    Appena si parla di tecnologia, però, nasce subito il timore della sicurezza, che cresce via via in modo proporzionale al numero di informazioni private e personali contenute nei nostri device. Fortunatamente, come già citato, la tecnologia è pronta a rispondere alle nostre esigenze: sempre più scienziati ed aziende stanno infatti dedicandosi alla creazione di sistemi che garantiscano sempre più sicurezza e privacy.

    L’dea di una “smart home” risulta davvero appetibile, specialmente in risposta ad un mondo che sta diventando sempre più frenetico e dove il multitasking è ormai requisito basilare per permetterci di portare a termine tutti i nostri compiti.

    Julia Cozzi Xerox Spa – Europe Country Marketing Manager –Marketing & Communications Europe

Leave a Reply