Notizie e aggiornamenti sul Marketing & il Customer Relationship Management

I costi di spedizione frenano gli acquisti sul web

Lo conferma uno studio di Visual Website Optimizer: il 46% infatti non metterebbe nel carrello più oggetti se le spese di spedizione fossero garantite solo oltre un determinato importo; anche le recensioni degli altri clienti incidono sulla decisione d’acquisto del 55% degli online shoppers.

Il cliente online è cambiato: la rete ha reso il processo di acquisto in un certo senso più complesso per i negozi, dato che la capacità di un sito web e-commerce di spingere un cliente all’acquisto non è legata solo l’aspetto “prezzo più basso” ma implica una serie di fattori.
Uno di questi è il costo delle spese di spedizione, come testimoniato dallo studio compiuto in America da VWO (Visual Website Optimizer): da un’indagine fatta su 1000 shopper online, è emerso come l’elemento che “pesa” maggiormente sull’abbandono del carrello sono i costi di spedizione – il 46% infatti non metterebbe nel carrello più oggetti se le spese di spedizione fossero garantite solo oltre un determinato importo.

Un altro elemento già sottolineato in passato e che viene ripreso nello studio sono le recensioni degli altri clienti, menzionate dal 55% degli online shoppers come fattore che incide sulla decisione d’acquisto.

L’incidenza del prezzo
E il prezzo? Dall’indagine emerge un elemento importante per non perdere il cliente in corso di shopping: lo sconto mentre i prodotti sono nel carrello.
Alla domanda “Quanto sei propenso ad acquistare i prodotti nel carrello se fossero offerti nuovamente ad un prezzo scontato?” la maggior parte degli intervistati (con percentuali diverse a seconda della fascia d’età, ma in media il 54%) risponde “molto propenso”. Questo vuol dire che le aziende possono “recuperare” il cliente attraverso offerte sui prodotti precedentemente inserite nel carrello, veicolate attraverso strumenti di marketing come email e ads. Ecco perché nello stesso studio viene evidenziata l’importanza di richiedere l’indirizzo di posta elettronica nei primi step dell’acquisto, anche prima del checkout.

I Social Network nel processo di acquisto
Sembra impossibile oggi separare il concetto di ecommerce da quello dei Social Network, dato che molte aziende sfruttano i tool messi a disposizione. Lo conferma la tendenza che vede il 53% degli shopper consultare Facebook per avere informazioni e aggiornamenti sull’online shopping. Seguono Pinterest (19%) scelto principalmente dalle donne, e Twitter (17%) dagli uomini.

Per scaricare gratuitamente lo studio visitare il sito web http://resources.vwo.com/ecommerce-survey-2014

Image courtesy of ddpavumba at FreeDigitalPhotos.net

Giornalista pubblicista, Copywriter & Blogger, dal 2010 si occupa di tematiche riguardanti il CRM e il Marketing, prima su CRM Magazine, attualmente su CRM Web News. - Profilo LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/matteo-giaccari/2b/5a3/53a

Leave a Reply