Notizie e aggiornamenti sul Marketing & il Customer Relationship Management

Oggetto delle mail: le parole chiave più efficaci

Quali termini utilizzare, quali evitare, i test: l’infografica di Adestra

È successo a tutti: siamo iscritti ad una newsletter, ma spesso non apriamo i messaggi che ci arrivano, nonostante il contenuto spesso sia ben costruito e progettato.
O al contrario non vediamo l’ora che arrivino comunicazioni da quell’azienda.
Perché succede questo? Spesso basta scegliere le parole chiave sbagliate che compongono l’oggetto della mail per vanificare il (duro) lavoro di creazione. Alla base di un’efficace strategia di email marketing non ci sono solo il layout grafico, le immagini o il testo coinvolgente: è l’oggetto della mail l’elemento chiave che invoglia l’utente ad aprirla.
L’infografica di Adestra può aiutare tutti i marketer nella creazione dell’oggetto della mail attraverso best practice e suggerimenti da seguire per aumentare il tasso di apertura:

  • L’oggetto della mail: una volta definita la strategia alla base dell’email marketing, sintetizzarla nell’oggetto della mail. L’utente infatti deve avere chiaro ciò che viene offerto, e il messaggio che l’azienda vuole comunicare.
  • Scegliere le parole più efficaci….: Adestra ha compiuto uno studio sulle parole e i termini che, statisticamente, funzionano e garantiscono alto un tasso di apertura, a seconda dell’obiettivo che l’azienda intende raggiungere. Per esempio: per vendere o promuovere, utilizzare “Spedizione gratuita” oppure “Disponibile”; per incentivare l’apertura, inserire più messaggi separati da virgole o separatori.
  • …e le parole da evitare: Quali termini invece non dovrebbero essere utilizzati? Il marketing creativo va bene, ma il suggerimento chiave è quello di far aderire oggetto della mail con il contenuto, evitando punti esclamativi, il Re: e FW: Come se si trattasse di risposta o inoltro, termini come Learn e Training (gli utenti si presume sia esperti).
  • Non dimenticare i test: controllare i termini, gli eventuali errori di ortografia, la disposizione di immagini e i testi: i test sulle newsletter e l’email marketing sono obbligatori per far si che il messaggio raggiunga efficacemente gli utenti.

Oggetto_mail_infografica

Giornalista pubblicista, Copywriter & Blogger, dal 2010 si occupa di tematiche riguardanti il CRM e il Marketing, prima su CRM Magazine, attualmente su CRM Web News. - Profilo LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/matteo-giaccari/2b/5a3/53a

Leave a Reply