Notizie e aggiornamenti sul Marketing & il Customer Relationship Management

Ecommerce Retail? I consumer preferiscono i negozi

È questo il risultato di uno studio di InReality: lo scorso anno il 94% degli acquisti del settore retail è stato fatto nei negozi. Il 54% ritiene che i loyalty program non influenzino le decisioni di acquisto.

Retail_Shopping_Instore_PixomarNel retail i consumer preferiscono gli acquisti direttamente in negozio: è questo il risultato di uno studio di In Reality, secondo cui, nel 2014, il 94% dei consumer statunitensi ha fatto acquisti nei negozi.

Se c’è qualcosa che nel tempo ha subito forti cambiamenti, sono le modalità di fare acquisti: grazie ai dispositivi mobile, è cresciuto il ricorso allo showrooming e al webrooming, ma andare a fare shopping è una consuetudine a cui i consumer non riescono a rinunciare.

Secondo lo studio è comunque tutto il mondo del retail ad essere coinvolto in una rivoluzione e a cambiamenti importanti: cambia l’atteggiamento all’interno del negozio, l’approccio ai programmi fedeltà e la loro efficacia, cambia il modo di concepire e attuare strategie di marketing all’interno dei negozi.

Sapevate per esempio che è più alta la percentuale di persone che cerca prodotti nei negozi piuttosto che in rete? Il 53% infatti preferisce il negozio ai grandi magazzini online, e non si tratta di una questione anagrafica, dato che il 57% è rappresentato dai giovani di età compresa 18-24 anni.

Il 53% infatti preferisce il negozio ai grandi magazzini online, e non si tratta di una questione anagrafica, dato che il 57% è rappresentato dai giovani di età compresa 18-24 anni.

I device mobile sono parte integrante del processo di acquisto, ma solo il 25% li utilizza per gli acquisti instore.

Non solo. Cambia anche il ruolo dei programmi fedeltà: fino a ieri strategia indispensabile di marketing e customer loyalty, oggi strategia quasi messa nel dimenticatoio. Secondo lo studio, solo il 46% degli intervistati che sfrutta i mobile loyalty program li ritiene elemento capace di influenzare le loro decisioni di acquisto, e il 71% di loro utilizza comunque lo smartphone per paragonare i prezzi. Un paradosso, se si pensa che di coloro che non aderiscono ai loyalty program il 55% utilizza il device mobile per paragonare prezzi.

solo il 46% degli intervistati che sfrutta i mobile loyalty program li ritiene elemento capace di influenzare le loro decisioni di acquisto

Le strategie marketing in-store

A testimonianza del fatto che il marketing in-store è ancora parte fondamentale del successo di un negozio, lo studio evidenzia 5 strategie in grado di influenzare le decisioni di acquisto dei consumer:

  • offerte e promozioni (81%)
  • packaging (56%)
  • advertising (54%)
  • presentazione prodotti (50%)
  • campioni di prodotto (53%)

Per scaricare lo studio, previa registrazione, collegarsi sul sito http://www.inreality.com/resources/report/20150331/

Image courtesy of Pixomar at FreeDigitalPhotos.net

Retail Store_E commerce_infografica

Giornalista pubblicista, Copywriter & Blogger, dal 2010 si occupa di tematiche riguardanti il CRM e il Marketing, prima su CRM Magazine, attualmente su CRM Web News. - Profilo LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/matteo-giaccari/2b/5a3/53a

Leave a Reply